I problemi della vista

I problemi della vista condizionano moltissimo il nostro quotidiano. Allo stesso tempo, diventiamo sempre più miopi perché viviamo sempre meno all’aria aperta. Dunque, è lo stile di vita ad influenzare moltissimo l’aumento delle persone con questo disturbo visivo, come afferma il primario dell’Unità di Oculistica dell’ospedale San Raffaele di Milano Francesco Bandello.

In base a quanto dichiarato dallo specialista, trascorrere molto tempo al chiuso di fronte a dispositivi elettronici costringe gli occhi ad un continuo sforzo di accomodazione per mettere a fuoco gli oggetti a distanza ravvicinata; tale sforzo costante e prolungato causa la miopia dell’occhio.

I problemi della vista: miopia, ipermetropia e astigmatismo

I problemi della vista riguardano, oltre la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Sono 161 i geni che favoriscono questo difetto, e la vita all’aria aperta ha un ruolo determinante in tutto ciò.

Si conferma infatti che se da piccoli non si è stati esposti adeguatamente alla luce naturale, crescendo si avranno maggiori probabilità di diventare miopi. I problemi che incorrono maggiormente sono miopia, ipermetropia e astigmatismo, che si possono correggere con gli occhiali da vista o con le lenti a contatto.

Ovviamente, le visite di controllo sono indispensabili per verificare costantemente lo stato di salute degli occhi e prendere le dovute misure per correggere i difetti visivi.

La miopia

Il problema principale è senz’altro la miopia. Il miope ha un problema con la visione da lontano, tende a strizzare gli occhi per vedere bene e ad avvicinarsi a ciò che non riesce a focalizzare a distanze più ampie. Tanto maggiore è il difetto visivo, misurato in diottrie, tanto minore è la distanza alla quale si vede bene.

La miopia può comparire in età scolare e aumentare durante lo sviluppo, e tende a stabilizzarsi intorno ai 20-25 anni, a meno che non siano presenti patologie a provocarne ulteriori peggioramenti. Le lenti giuste sono fondamentali per non incorrere in questo rischio: le visite di controllo periodiche sono fondamentali.

Ipermetropia e astigmatismo

L’ipermetropia è un difetto che, se in forma lieve, può quasi passare inosservato perché viene compensato dal lavoro del muscolo oculare e del cristallino. Un indizio del problema potrebbero però essere mal di testa frequenti durante la lettura. Quando il difetto è più grave invece si vede male sia da vicino che da lontano, e sono necessarie le lenti correttive.

L’astigmatismo è un difetto che comporta la visione poco definita degli oggetti indipendentemente dalla loro distanza, quindi la visione non è nitida sia da vicino che da lontano. Se il difetto arriva fino a 0,5 diottrie, si indica come fisiologico e si può fare a meno di correggerlo, mentre ad un livello superiore va corretto con le lenti adeguate per non creare ulteriore affaticamento oculare. Infatti l’occhio per mettere a fuoco le immagini è sottoposto ad un continuo affaticamento e potrebbe anche peggiorare il problema.

Chi soffre di astigmatismo accusa frequenti mal di testa, bruciore agli occhi e affaticamento oculare con lacrimazione. L’astigmatismo solitamente è congenito ma può essere anche causato da traumi e lesioni, oppure infezioni della cornea.

I problemi della vista vanno corretti il prima possibile: i controlli periodici sono fondamentali, ed è giusto eseguirli sin dalla prima infanzia, per essere ripetuti ogni due o tre anni. Venite a trovarci nei nostri punti vendita per una visita optometrica, semplici consigli e suggerimenti sulle lenti migliori per il vostro problema. Gli specialisti di GT OTTICA MODENA vi consiglieranno nel modo migliore. Vi aspettiamo!

Copywriter, Web Designer, scrittrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *