Come pulire le lenti a contatto
23 Agosto 2019

Come pulire le lenti a contatto

Come pulire le lenti a contatto: è necessario eseguire questa operazione nel modo giusto, perché entrano in contatto diretto con la cornea, e devono assolutamente essere disinfettate nel modo giusto, per non creare problemi.

Sono moltissime le persone che scelgono di portare le lenti a contatto, piuttosto che gli occhiali da vista; l’uso di questo strumento è aumentato negli anni, anche grazie ai progressi della tecnologia che le hanno rese sempre più confortevoli, eliminando alcuni disagi che potevano creare in origine.

Uno dei fattori che contribuisce maggiormente alla scelta delle lenti a contatto, è senza dubbio l’estetica, perché mantengono la naturalità del viso, ma anche motivi pratici in alcune situazioni come ad esempio le attività sportive.

Se l’uso delle lenti può essere pratico, non bisogna dimenticare che la loro pulizia richiede delle premure particolari. Vediamole insieme.

Come pulire le lenti a contatto?

Come pulire le lenti a contatto: intanto, bisogna differenziare le tipologie di lenti, visto che in commercio ci sono anche le lenti giornaliere, che si gettano dopo averle usate e dunque non richiedono pulizia. Queste ovviamente sono l’opzione più comoda. Naturalmente, come tutte le altre tipologie di lenti vanno indossate con le mani perfettamente deterse.

Poi ci sono le lenti di tipo settimanale, mensile, trimestrali o semestrali tra quelle di correzione più comuni. Per tutte queste tipologie, la pulizia è fondamentale per la salute dei nostri occhi, perché si corrono dei rischi da non sottovalutare.

I rischi di una non corretta pulizia delle lenti a contatto

Una pulizia corretta è necessaria per evitare conseguenze pericolose per la salute degli occhi; eppure, l’80% dei portatori di lenti a contatto non ne è consapevole, in base alle statistiche.

Una pulizia scorretta favorisce l’accumulo dei depositi di particelle o polveri di vario tipo sulla lente, che possono irritare la cornea e peggiorare la vista durante l’uso delle lenti a contatto. Depositi o danni si possono verificare anche per il contatto con altre sostanze come spray per capelli, trucco, fumo o creme.

Per evitare che il contatto diretto con queste sostanze possano creare problemi anche seri, le lenti a contatto vanno pulite e conservate nel modo corretto. Tra i rischi più diffusi c’è la cheratite, un’infiammazione della cornea che si contrae per scarsa igiene o inadeguata pulizia. Nella maggior parte dei casi è benigna, ma potrebbe diventare una malattia grave. Chi indossa le lenti spesso ignora i rischi riguardanti l’usura dovuta alla scarsa pulizia, che potrebbe portare ad un peggioramento delle condizioni preesistenti o gravi infezioni della cornea.

Le regole della pulizia delle lenti

Prima di togliervi le lenti, assicuratevi di avere le mani ben deterse. Non toccate nulla se prima non avete lavato e asciugato le mani con un asciugamano che non lasci pelucchi. Rimuovete le lenti e disinfettatele correttamente. Come?

Prima di tutto, mettetela sul palmo della mano e versate sopra alcune gocce di soluzione salina o unica, strofinandola delicatamente con un dito. Fate attenzione a non toccarla con le unghie. Riponetela nell’astuccio e ripetete l’operazione con l’altra.

Riempite il contenitore con la soluzione disinfettante, dove le lenti dovranno riposare almeno 4 ore, meglio ancora per tutta la notte.

Le soluzioni detergenti e disinfettanti devono essere adeguate. Possono variare dal tipo di lenti. Chiedeteci sempre consiglio quando le acquistate. Chiudete bene il flacone per evitare contaminazioni con l’ambiente esterno, e notate che anche l’astuccio deve essere perfettamente pulito! Quando indosserete nuovamente le lenti, svuotatelo dalla soluzione e risciacquatelo con la soluzione disinfettante. Fatelo asciugare all’aria ed evitate di lavarlo con l’acqua del rubinetto. Sostituite l’astuccio frequentemente, almeno una volta al mese.

Un errore che commettono tutti è quello di conservare l’astuccio porta lenti in bagno. È senza dubbio il luogo più comodo, ma anche il meno indicato perché è la stanza della casa con più presenza di batteri.

Venite in store per chiederci consigli e suggerimenti sulla pulizia delle vostre lenti a contatto. La prevenzione è importante! Gli specialisti di GT OTTICA MODENA vi aspettano a Modena, Bomporto e Ravarino per consigliarvi nel modo migliore su come pulire le vostre lenti a contatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.