Occhiali bifocali e progressivi

Occhiali bifocali e progressivi: quali sono le differenze? Ebbene, ci sono delle differenze che non tutti conoscono, ecco perché abbiamo pensato di fare chiarezza su questa importante differenza e dare delle risposte.

Occhiali bifocali e progressivi: di cosa si tratta

Se un tempo si conoscevano solo gli occhiali da vista, negli ultimi anni c’è stata un’evoluzione davvero importante: occhiali bifocali e progressivi, lenti polarizzate, fotocromatiche e occhiali con lenti solari. Lenti relax, Blu Block per proteggere la vista di fronte ai dispositivi elettronici, oppure per leggere.

Le cause dei difetti visivi sono tante, ma coinvolgono in particolare la fascia di età che parte dai quarant’anni in poi. Sicuramente il lavoro al computer incide molto sull’insorgere di problemi.

Gli occhiali bifocali

Se un tempo chi soffriva di miopia e di presbiopia doveva utilizzare due paia di occhiali diversi, per vedere bene da lontano e da vicino, con gli occhiali bifocali ora ne basta uno solo. Questi occhiali hanno una lente a mezza luna più piccola, per vedere da vicino, mentre la lente normale serve per la miopia. Con questo tipo di lenti però non ci sono vie di mezzo: si può vedere da lontano e da vicino, ma le zone intermedie rimangono in una zona d’ombra. Per ovviare a questo problema, ci sono le lenti progressive.

Le lenti progressive

Abbiamo detto che gli occhiali bifocali permettono una visione da lontano e da vicino con un unico occhiale, ma le zone intermedie non hanno una messa a fuoco perfetta. Negli occhiali progressivi invece questo problema viene meno. Sembra che gli occhiali progressivi siano migliori, in realtà tutto dipende dall’utilizzo che ne viene fatto perché entrambe le tipologie hanno vantaggi e svantaggi.

Gli occhiali bifocali permettono una visione nitida da lontano e da vicino con un unico occhiale, ma non permettono una visione nitida nelle distanze intermedie, procurando una certa discontinuità.

Gli occhiali progressivi hanno le lenti migliori per la presbiopia, e permettono una visione nitida a tutte le distanze, anche quelle intermedie. Permettono un elevato comfort visivo e possono essere usati anche da chi lavora al computer per tanto tempo.

Le lenti possono essere personalizzate in base alle esigenze, senza problemi. Gli svantaggi riguardano perlopiù i tempi di adattamento: per sentirsi a proprio agio con queste lenti ci può volere un tempo più o meno lungo, da persona a persona. Non sono consigliabili per chi soffre di labirintite o perdita di equilibrio.

Venite a trovarci per dei consigli o suggerimenti sulle lenti migliori per voi: noi di GT OTTICA MODENA, con gli strumenti a nostra disposizione e il personale altamente qualificato, sapremo consigliarvi nel modo migliore in base al vostro difetto visivo da correggere. Vi aspettiamo!

Copywriter, Web Designer, scrittrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *