15 Ottobre 2022

Dove trovo un Optometrista Professionista in grado di capire il mio problema visivo e darmi la miglior soluzione? Semplice vieni da GT Ottica e Optometria a Modena e Ravarino.

Alessandro Garau – Titolare centri GT Ottica e Optometria. Autore della guida Vedere Bene per Vivere al meglio

Dove trovo un Optometrista Professionista in grado di capire il mio problema visivo e darmi la miglior soluzione? Semplice vieni da GT Ottica e Optometria a Modena e Ravarino.

In Italia dopo un periodo, sottovalutato di apparente normalità, concluso con la pandemia del covid si sono scoperti i canali digitali per compiere tantissime operazioni per svariate ore al giorno. Dallo svago agli acquisti, dallo studio allo streaming per documentarsi o seguire la scuola per alunni e insegnanti. Tutti questi esempi coinvolgono, attraverrso la visione e la lettura, in ogni modo possibile in cui gli occhi e tutto il sistema visivo. L’Istat e diverse indagini sociali parlano di un incremento a partire dal 13% e che arrivano a 9 persone su 10 per gli usi più comuni.

Esattamente cosa sta succedendo qui da Noi in Italia?


Questa vera e propria ondata di esigenze visive dettate da un avvicinamento “forzato” ai dispositivi mobili e computer ha trovato la maggioranza degli italiani impreparati. Se ti capita di fare una passeggiata per il centro della tua cittadina, potrai notare quanti girano con in faccia uno “zippo” o magari con due occhiali sovrapposti, o con la lente di ingrandimento in tasca. L’approccio di 2 pazienti su 3 è quello di ignorare il problema di vederci poco per adottare finte soluzioni fai da te. Infatti con due test fatti al computer o su un foglio da lettura ai mercatini “auto-valutano” l’entità del problema e scelgono a caso due “occhialazzi” da 10 €.

Hai mai sentito parlare del fenomeno Dunning-Kruger?

Purtroppo per loro credono di saperne abbastanza, piuttosto che capire meglio attraverso il Professionista, e ottenere da soli la reale e concreta soluzione visiva. Non a caso si lasciano andare a rinunce nel compiere determinate azioni – tipo guidare la sera o leggere i quotidiani – e si auto convincono che vada bene così. E non si rendono conto che questa convinzione non è altro se non un limite auto imposto perchè oggi non vederci è una scelta (salvo casi molto eccezionali quali patologie croniche e irreversibili).

E i professionisti della visione come si comportano? Vi racconto le esperienze pregeresse di tantissime persone che poi sono diventate nostri clienti.

Qui citiamo quelli presenti a livello sociale ed economico senza entrare nei dettagli di disamina delle differenze tra aree di competenza. In ogni caso ancora troppi medici oculisti non sono aggiornati a sufficienza in materia di lenti oftalmiche e si lanciano in consulenze che non gli competono o che spesso ci si trova a dover confutare in toto in studio perchè indirizzano i pazienti su una o quell’altra lente e non possono farlo. Tra questi troviamo gli ottici che si trovano all’interno delle grandi catene commerciali che puntano sempre e comunque alla vendita più elevata a prescindere dalla “refrazione” (la correzione visiva da approntare sulle lenti) lasciando molto poco spazio all’anamnesi del cliente e l’analisi visiva attraverso cui trarre le conclusioni “migliori” in materia di compensazione visiva e determinate lenti rispetto ad altre. Ad esempio la maggioranza delle volte è sufficiente una lente più semplice che risolve al 100% l’esigenza; e solo nel 10-15% dei casi occorre una lente di particolare lavorazione con determinate caratteristiche di leggerezza, rapporto qualità spessore, trattamenti antiriflesso innovativi, colorazioni e montature fuori standard.
Poi troviamo una categoria nuova che sta sostanzialmente rivoluzionando il mondo dell’ottica di base per arrivare all’attualità di misurazione del vista, delle migliori soluzioni (perchè più confortevoli), dei mezzi e strumenti atti ad agevolare al massimo il paziente nella vita di tutti i giorni: gli Optometristi Professionisti come qui da GT Ottica e Optometria.

Dove posso trovare l’Optometrista Professionista a Modena in grado di risolvere le mie esigenze?
Se anche tu ti sei posto questa domanda non sei ancora nostro cliente.

Vediamo di fare chiarezza. Per diventare Optometrista si deve prima essere ottico e poi seguire un percorso di formazione specialistica in scuole abilitate a livello regionale e nazionale o università.
Solo attraverso questi studi, e maggiori approfondimenti formativi che durano anni, è possibile guardare alla miglior soluzione visiva da un’orizzonte molto più ampio.
L’Optometrista è in grado di approntare la correzione più ottimale e confortevole con occhiali e lenti a contatto. Perchè guarda al problema visivo con un approccio funzionale di tipo architettonico rivolto a tutto il paziente nella sua percezione ed equilibrio.

Cosa fa più precisamente di diverso l’Optometrista Professionista quali Noi siamo?

Il vero professionista parte dal presupposto che non vende nulla! Si concentra sulla soluzione e ci arriva dal percorso nei vari passaggi che hanno condotto il cliente da lui: difetti visivi, attività da svolgere durante il giorno, abitudini e postura quotidiane, elementi di peggioramento del visus, eventuali compensazioni posturali, se presente discomfort con gli occhiali e la correzione in uso, parametri di montaggio e tipologia di lenti utilizzate nel periodo che precede il suo intervento di almeno 3/5 anni.
Tutte queste valutazioni sono il risultato di formazione ed esperienza delle più varie casistite scandite negli ultimi 15 anni e dal confronto nella comunità di Optometria nazionale con cui siamo in costante contatto.

In quali situazioni è preferibile rivolgersi all’Optometrista qui da GT Ottica e Optometria?

Per i pazienti uomini, donne e bambini desiderosi di ottenere il 110% dai propri occhi e connesso sistema visivo. Con l’ausilio delle migliori prestazioni in materia di misurazione e test della vista, di materiali, di lenti oftalmiche e a contatto in grado di compensare a “regola d’arte” il proprio difetto visivo. In sinergia con tutto il sistema dell’organismo che impatta nella vita di ogni paziente e ne ottimizza prestazioni personali, professionali e sportive. Ad esempio la guida e la tv senza perdersi il minimo dettaglio, l’osservazione a medie lunghe distanze per chi lavora in ufficio, la coordinazione e la mira per gli sport con la palla come il calcio, il tennis, il golf, ecc.
L’obiettivo finale di un servizio professionale del genere previene disagi e sintomi fisici, occhi arrossati, lacrimazione indesiderata, bruciore palpebrale, percezione di affaticamento, tensione emotiva, vertigini, fotofobia, cefalee, cervicali, tensione dorsale, solo per citarne alcuni.

In conclusione posso scegliere di ignorare tutti i vari segnali che i miei occhi mi inviano oppure posso affidarmi a chi vive giorno per giorno da sempre per ottenere risultati risolutivi e cambiare la mia vita e quella dei miei cari al meglio.
Se anche Tu cerchi soluzioni visive in totale sicurezza vieni a testare i nostri standard che ci hanno reso gli Ottici-Optometristi indipendenti più quotati sulla piazza di Modena: chiama subito lo 059.827528 oppure fissa direttamente un appuntamento nell’agenda elettronica da qui

















Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.