Herpes zoster oftalmico

Herpes zoster oftalmico: come riconoscerlo e trattarlo. Vediamo di cosa si tratta, perché non sempre è facile riconoscerlo e spesso si confonde con altre patologie.

Herpes zoster oftalmico: di cosa si tratta

Herpes zoster oftalmico: si tratta della riattivazione del virus varicella-zoster, noto anche come VZV, che si manifesta a livello oculare.

Infatti si tratta dello stesso agente virale che provoca la varicella, mentre nelle eventuali manifestazioni successive, anche a distanza di molti anni, può portare tali patologie (anche il fuoco di sant’Antonio).

È bene anche sapere che manifestazioni successive del virus potrebbero anche non sussistere; sono diversi i fattori che possono portare alla riattivazione, quasi sempre legati allo stress e un basso livello di difese immunitarie.

L’infezione secondaria: manifestazione e sintomi

Quando la manifestazione secondaria del virus VZV coinvolge il nervo naso-ciliare (a volte si manifesta con vescicole sulla punta del naso), può colpire anche il globo oculare.

Nella prima fase, i sintomi dell’herpes zoster oftalmico non sono specifici: si può avvertire del formicolio frontale, stanchezza e malessere generale, che si possono confondere con i sintomi dell’influenza. A seguire però avviene un’eruzione vescicolare su fronte e palpebra.

Le lesioni si trovano lungo la branca oftalmica del nervo cranico, e in fase acuta avviene un’infiammazione delle strutture oculari anteriori.

Il processo è spesso doloroso all’interno e intorno all’occhio. Le manifestazioni sono gonfiore della palpebra, secrezioni, edema corneale e fotofobia.

L’aspetto caratteristico si riscontra nell’eruzione cutanea sulla fronte, sulla palpebra e per la presenza dei segni oculari descritti.

Diagnosi, trattamento ed eventuali complicanze

I sintomi dell’herpes zoster oftalmico possono essere confusi con quelli di altre patologie; nel caso possono essere eseguiti esami colturali e immunologici. La terapia avviene con l’uso di farmaci antivirali orali e corticosteroidi.

Ci sono alcune complicanze oculari possibili come il glaucoma, la cataratta, l’uveite cronica o ricorrente, oltre a possibili cicatrici e neovascolarizzazione della cornea. È importante eseguire dei controlli sistematici perché tali possibilità potrebbero compromettere la visione.

Vi aspettiamo a Modena, Bomporto e Ravarino per consigli e suggerimenti sulla vostra salute visiva e per un controllo della vista. Da GT OTTICA, buona visione a tutti!

Attenzione: il contenuto di questo articolo è prettamente di tipo informativo. In caso di sintomatologie simili a quelle descritte, si consiglia di rivolgersi immediatamente al proprio medico. In questo articolo non sono state volutamente inserite immagini relative all’herpes zoster oftalmico, per non urtare la sensibilità delle persone più impressionabili.

Copywriter, Web Designer, scrittrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *